Recensioni

Una bellissima orchidea da curare

Ciao, chiunque almeno una volta nella vita ha avuto fra le sue mani una bellissima orchidea da curare, e in quante sono riuscite a farlo?

Io almeno una volta all’ anno acquisto questa meravigliosa pianta perchè solo a guardarla mi da serenità, lei bellissima e orchideedelicata nella mia casa….

Povera, una morte già annunciata la sua, venendo a casa con me ( 😉 ), ogni anno un’ orchidea in più morta, però aveva il suo momento di gloria che durava circa un mesetto.

Poi un giorno vado dalla mia nuova fioraia, entro e aveva all’ interno del negozio un’ invasione di orchidee, di ogni tipo e colore.

Io ovviamente le faccio i complimenti, ma le spiego com’ è il mio pollice con loro ( ma anche con altre piante eh?) nero che più nero non si puo!

Lei in tutta tranquillità mi racconta che a discapito della sua nomea, l’ orchidea è una delle piante più semplici da curare e mi dice come fare…. ed ecco qua che io lo racconto a voi.

L’ orchidea va bagnata dall’ alto e non dal basso, come ero solita fare.

In sostanza io la metto nella doccia e con acqua a temperatura ambiente bagno i fiori e di conseguenza l’ acqua ricade alla base, sul terriccio.

Questo perchè ho imparato che l’ orchidea in natura è una pianta rampicante in grado di assorbire l’ acqua dalle sue radici aeree e quindi mettendola nella doccia ed aprendo il soffione dell’ acqua, si riesce a ricreare il suo habitat naturale.

Non ci crederete ma funziona, ovviamente sono sfiorite ma non seccate, le foglie sono ancora belle verdi perchè comunque dò loro l’ acqua, e vi dirò di più a distanza di qualche mese si comincia a scorgere qualche piccolo germoglio.

Perciò io tre volte a settimana prendo tutte le mie piante e le trasferisco in doccia e via con l’ acqua dall’ alto.

Finalmente non mi sento più una killer di orchidee 😉

 

A presto

 

Francesca

 

Se vi va passate a trovarmi su www.scordellina.it