Mamma Moderna

come ti riorganizzo il frigo con "pappatime"

Pappatime

Eccoci qui alle porte di un nuovo autunno, il mio quinto autunno da mamma e come tradizione anche quest’anno mi do’ da fare a preparare omogeneizzati, passati di verdure, brodini vari per il mio bambino, ma questa volta con l’aiuto dei pappatime….cosa sono? ora vi spiego…

Sarà un pò il retaggio culturale delle nostre mamme e delle nonne, che quando arrivava il freddo ripetevano che brodini e  verdure avrebbero tenuto lontani raffreddori e malanni stagionali, ma sono anche io una sostenitrice di questa tesi , sia per il ricordo delle magiche zuppe che mia mamma mi preparava quando avevo l’influenza che mi scaldavano la gola e mi davano tanto sollievo e sia per l’esperienza che in questi 5 anni da mamma ogni influenza è stata sinonimo ovviamente di notti in bianco, medicine e soprattutto di preoccupazione per il piccolo di casa, quindi ogni possibile mezzo per tenere lontane laringiti e raffreddori è il benvenuto :)

E così mi sono ritrovata nel familiare scenario dell’ assemblamento di  tutti i componenti dei vari robot “trita tutto, omogeneizza e cuoci”  che sembra di avere Daitarn 3 e Mazinga smontati sul tavolo in cucina, dopo aver fatto il giro del macellaio di fiducia e del banco verdura per avere tutto fresco.

Opto per fare gli omogeneizzati oggi…  polpa scelta di cavallo, polpa di manzo, carote, porri, zucchine.

E qui entra in gioco il Cuocipappa- Sanovapore della Chicco, dal nome un pò ” inquietante” ma  acquisto più che valido ancora dopo 5 anni. Sotto lo sguardo un pò stupito del piccoletto che questa volta assiste all’operazione culinaria, preparo il tutto tagliuzzando verdure e carne ed inizio la cottura.

25 minuti e carne e verdurine sono perfettamente cotte, al vapore, con tanto di brodo di cottura ben conservato nel recipiente (e così abbiamo anche salvato vitamine e nutrienti che gli esperti dicano si disperdano nella cottura in acqua).

558255_524913477577967_532540412_n

 

Tritiamo il tutto con la collaborazione del destinatario delle pappine, che si stupisce    per il rumore sopportabile del Cuocipappa ed anzi decide di procedere insieme a me  ad omogeneizzare il tutto, contento che le “odiose zucchine verdi” siano scomparse    nel nulla.

 

 

Poi – ormai a regime da chef – procediamo con il secondo giro di cottura, questa volta aggiungendo anche la polpa di manzo.

Ma ora arriva il bello, la novità di quest’anno… la conservazione catalogata degli omogeneizzati. Solitamente io utilizzavo i vasetti ( di plastica o vetro ) e attaccavo delle etichette adesive sul lato. Era l’unico modo per ricordare cosa ci fosse nei barattolini, la data di preparazione etc… la scomodità era che se impilavo i vasetti dovevo tirarli fuori tutti per leggere le etichette sul fianco fino a trovare quello che mi occorreva  e poi, una volta utilizzato il vasetto, dovevo staccare le etichette che tra il freddo del congelatore e magari lo scongelamento nel microonde si attaccavano con tale accanimento al vasetto che staccarle diventava un’impresa epica.

Poi recentemente mi hanno parlato dei pappa-time, dischetti magnetici da attaccare al coperchio del vasetto e su cui è possibile scrivere il contenuto, la data o indicazioni se magari è destinato all’asilo nido…  ed ho deciso di provarli!

45663_524913460911302_87581985_n

Che dire… comodissimi, pratici, e peccato non averli scoperti prima quando all’asilo nido o ai nonni dovevo lasciare i vasetti con su i post-it numerati ” vasetto per pranzo, solo metà” oppure ” scongelare e aggiungere al brodo” …

Dovrò sicuramente prendere qualche altro set (sono 7 dischetti a confezione) e considerando il prezzo mi sembra davvero più che equo, tanto più che staccare le etichette adesive mi portava via tantissimo tempo e spesso rendevano non riutilizzabile il vasetto con tutta la colla residua che rimaneva attaccata.

Li potete trovare a questo indirizzo http://www.sononato.it/?referer=mmpt  come Pappa Time

 

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>